l'osservatorio

aderisce al progetto sociale di 

Cittadinanza Attiva per la Difesa e Sicurezza

Il progetto si propone

di attivare, stimolare ed esercitare consapevolmente la cittadinanza attiva nelle diverse categorie sociali e professionali, attraverso un’azione congiunta dei diversi ambiti di azione in un medesimo territorio di vita.

Il fine ultimo è

quello di sviluppare una rete che promuove l’attivismo dei cittadini per la tutela della difesa e sicurezza dei cittadini, la salvaguardia del territorio, la cura dei beni comuni e il sostegno alle persone in condizioni di

debolezza. 

La sussidiarietà

come criterio

di organizzazione di una società libera e orientata al bene comune

Il progetto trae ispirazione dalla legge di revisione costituzionale che nel 2001 ha introdotto nella Costituzione il principio di sussidiarietà orizzontale, con questa formulazione: “Stato, Regioni, Città metropolitane, Province e Comuni favoriscono l’autonoma iniziativa dei cittadini, singoli e associati, per lo svolgimento di attività di interesse generale, sulla base del principio di sussidiarietà” (art. 118, ultimo comma).

La nuova norma, riconoscendo che i cittadini sono in grado di attivarsi autonomamente nell’interesse generale e disponendo che le istituzioni debbano sostenerne gli sforzi in tal senso, conferma che le persone hanno delle capacità disposte ad utilizzarle per risolvere non solo i propri problemi individuali, ma anche quelli che riguardano la collettività.

Seguiteci

presto le novità

sulle iniziative di cittadinanza attiva partecipata

msm testo bianco.png

Osservatorio dinamico e indipendente sulla sindacalizzazione delle Forze Armate italiane